Oggi Ducati Monster compie 25 anni! Era il 1992 quando Ducati decise di spogliare la superbike 888 creando Monster, il capolavoro di Miguel Galluzzi che in quell’occasione disegnò il serbatoio a dorso di bisonte diventato, da allora, stilema acclamato e marchio di fabbrica della naked Ducati

La visibilità della Monster non è più la stessa dei suoi primi dieci anni di vita: le concorrenti sono diventate tantissime, ma chi ha vissuto quel periodo sa bene che forse, senza Monster, oggi non esisterebbero. Allora era inconcepibile che una moto sportiva non avesse carenatura e semi-manubri, eppure eccola lì: la ciclistica della supersportiva di casa e il motore due valvole da 900cc con i cavalli e soprattutto la coppia giusta per andare forte!

Durante questi 25 anni la Ducati Monster si è evoluta costantemente, cambiando schemi tecnici, stili – con la naturale eccezione del serbatoio – e prestazioni per restare al passo con i tempi. L’ultima rivoluzione la ricordiamo nel 2014 con la nascita del primo 1200, che ha poi dato vita alla cattivissima 1200R e alla sorella minore 821 per creare una famiglia che credevamo completa fino a quando Ducati, innestando la marcia indietro, ha deciso allo scorso EICMA di rimettere in gamma il motore a due valvole con la 797.

Continua a leggere su Sport.sky.it